Menu
A+ A A-

Ecco Easypark, da oggi la sosta si paga con l'app

E’ stato presentato oggi a Lecce EasyPark, il servizio di pagamento della sosta con cui Sgm mette in soffitta il vecchio Telepark. Grazie a questo nuovo sistema, pagare la sosta sarà semplice e veloce e soprattutto sarà più equo, perché finalmente si pagherà solo il tempo effettivo della sosta. Con EasyPark, infatti, si può scegliere il tempo di sosta attraverso un’app sullo smartphone ed eventualmente prolungarlo a distanza, calibrandolo perfettamente in base alle proprie esigenze. Di fatto, finiscono le scomode incombenze dei tagliandi e soprattutto gli sprechi di denaro e i rischi delle multe.

Il sistema, che sarà attivo dal 1° febbraio, è molto semplice. Occorre innanzitutto scaricare l’app sullo smartphone e registrarsi attraverso il sito www.easyparkitalia.it con un account privato e/o business (con la stessa registrazione si possono utilizzare entrambi). Pochi giorni dopo si riceve un foglio informativo e una vetrofania EasyPark. La vetrofania deve essere posizionata sul parabrezza e indica all’ausiliario del traffico che si sta pagando con EasyPark. Appena l’adesivo sarà applicato si può iniziare la prima sosta. Il gps dello smartphone localizza l’autovettura e indica immediatamente il codice dell’area e quindi la tariffazione relativa. Si può pagare la sosta dando inizio alla stessa, terminandola e prolungandola in ogni momento e da qualunque posto (attraverso una ruota presente sullo schermo, con la quale si fissa la durata e si riceve il rispettivo preventivo di spesa). In questo modo non ci si dovrà preoccupare di tornare in tempo all’autovettura o di pagare inutilmente il tempo non sfruttato.  L’ausiliario cerca la targa (tramite un palmare) nel database di EasyPark e verifica se ci sia una sosta in corso oppure no. Una soluzione utile a tutti gli automobilisti, indipendentemente dalla frequenza delle loro soste, dalla loro posizione e dall’uso privato o aziendale.

EasyPark è dal 2001 leader nei servizi di pagamento per la sosta. È presente in nove paesi (Italia, Svezia, Norvegia, Danimarca, Finlandia, Germania, Austria, Spagna ed Australia) e in circa 280 città e soddisfa le esigenze di oltre 400.000 automobilisti (il 94% dei quali dichiara di essere soddisfatto del servizio). L’App per smartphone di EasyPark è disponibile per iOS, Android e Windows, è tecnologicamente all’avanguardia e costantemente aggiornata con funzionalità sempre nuove e rappresenta uno dei servizi di pagamento tramite cellulare più diffusi in Europa. Ogni mese vengono effettuate tramite questo sistema più di un milione di soste. Semplificando la gestione e il pagamento della sosta, EasyPark contribuisce a rendere la vita degli automobilisti meno costosa e stressante.

Paolo Mirandola e Bernardo Catania di EasyPark Italia hanno spiegato la logica del servizio ed il funzionamento concreto.
“Questo è un sistema di caratura internazionale, molto affidabile - ha evidenziato il direttore di Sgm Ugo Guacci - e per noi è l’evoluzione di Telepark, che è rimasto in funzione sino a ieri e che consentiva di pagare la sosta con una telefonata o con un sms”.

“Sgm - ha commentato il presidente di Sgm Mino Frasca - ha scelto questo sistema tecnologicamente avanzato perché ritiene di fornire all’utenza lo strumento più comodo che esista per pagare la sosta, nell’ottica di fornire dei servizi sempre efficaci e in grado di facilitare al massimo la vita degli automobilisti in città. Del resto, abbiamo sempre lo smartphone tra le mani e con esso facciamo praticamente tutto. Mi pare di poter dire che oggi poniamo fine a una serie di disagi pratici dovuti ai tagliandini per la sosta: da quello di doverci fisicamente recare a una colonnina, reperire gli spiccioli, immaginare il tempo di sosta e incappare sia nel rischio di pagare più del tempo effettivo di permanenza, sia in quello di pagare meno e esporci al pericolo di multe. EasyPark rende tutto più facile e soprattutto più giusto”.

“Sapete le polemiche infinite che ci sono attorno ai tagliandi scaduti - è il commento dell’assessore al Traffico e alla Mobilità del Comune di Lecce Luca Pasqualini - un dibattito in fondo legittimo, ma di cui oggi pensiamo non ci sia più bisogno. Si è sempre speculato sulla tolleranza, sulle sanzioni, sull’avviso bonario, ecc. e queste argomentazioni mi auguro adesso finiscano in un cassetto. EasyPark risponde a una esigenza di equità e di giustizia (oltre che di comodità) che è sempre stata evidenziata legittimamente da parte degli automobilisti. L’app consente di pagare il giusto, né più, né meno di quando dovuto. Adesso mi auguro che tutti ne comprendano l’utilità e comincino a usarla”.

Torna in alto

Nel rispetto della direttiva 2009/136/CE, siamo ad informarla che il ns. sito utilizza cookies

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo