Menu
A+ A A-

Agevolazioni per Residenti

Norme per il rilascio e/o rinnovo dei permessi di sosta agevolati

Ai sensi del "Regolamento per il rilascio dei permessi di sosta gratuiti ai residenti nelle zone tariffate" approvato con D.C.C. n. 178 del 30.12.2003 e delle successive note esplicative dell’Assessorato alla Mobilità e Trasporti, ai cittadini residenti nelle zone assoggettate al pagamento della sosta che non siano possessori di box auto e siano regolarmente iscritti nei registri dell’anagrafe del Comune di Lecce, viene concesso il rilascio di un permesso gratuito per la sosta di una sola autovettura per ogni unità abitativa. Il permesso potrà essere rilasciato a favore di specifica autovettura di proprietà o in locazione finanziaria (leasing) o comodato registrato, con indicazione della targa riportata nella domanda presentata per la singola unità abitativa. Il permesso gratuito ha validità 1 anno solare, trascorso il quale il richiedente, ai fini del rinnovo, dovrà presentare autodichiarazione comprovante il mantenimento delle condizioni del rilascio del permesso, utilizzando l’apposita modulistica.

Il permesso gratuito è costituito da una vetrofania da apporre all’interno del parabrezza, riportante la targa del veicolo e il settore dell’area tariffata nel quale è possibile parcheggiare gratuitamente. La validità del permesso è attestata di anno in anno tramite apposito bollino adesivo ologrammato, riportante l’anno di competenza, da apporre sempre all’interno del parabrezza in prossimità del permesso gratuito.

Ai cittadini residenti, in caso di non disponibilità di box o posto auto, viene inoltre concesso il rilascio di un abbonamento forfetario a titolo oneroso per la sosta delle autovetture eccedenti la prima per la quale è stato emesso titolo gratuito. Nel caso di disponibilità di box o posto da parte del richiedente o di altro componente del nucleo familiare è previsto il rilascio solo degli abbonamenti forfettari a titolo oneroso.

Sono previste di tre tipologie di abbonamento, trimestrale con un costo di € 50,00 IVA compresa, semestrale con un costo di € 100,00 IVA compresa, annuale con un costo di € 190,00 IVA compresa. La domanda ha validità 1 anno, trascorso il quale il richiedente, ai fini del rinnovo, dovrà presentare autodichiarazione comprovante il mantenimento delle condizioni del rilascio dell'abbonamento, utilizzando l’apposita modulistica.

L’abbonamento forfetario oneroso è costituito da una vetrofania da apporre all’interno del parabrezza e riportante la targa del veicolo, il settore dell’area tariffata nel quale è possibile parcheggiare e la scadenza.

La sosta dei cittadini residenti con permesso gratuito o abbonamento forfetario oneroso è permessa solo nella zona adiacente l’abitazione, esclusivamente nelle strade o tratti di strade indicati dalla segnaletica verticale con la dicitura “esclusi residenti del settore …”. A tale fine le aree a pagamento, nelle quali è permessa la sosta dei residenti, vengono suddivise in “zone” che circoscrivono la validità territoriale delle agevolazioni concesse. La zona di validità è riportata sul permesso gratuito o abbonamento e sulla segnaletica stradale. Il permesso o l’abbonamento autorizza la sosta della autovettura indicata nella sola zona riportata, senza diritto di riservazione alcuno e compatibilmente con l’offerta di stalli disponibili.

Modulistica per il rilascio dei titoli di sosta agevolati

Per il rilascio del permesso gratuito ovvero dell’abbonamento forfetario il richiedente dovrà presentare domanda utilizzando l'apposito modulo online ovvero presso il City Terminal sito in V.le Porta d’Europa a Lecce, tel 0832.399171, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 19.30. La domanda presso gli uffici del City Terminal dovrà essere predisposta utilizzando la modulistica riportata in allegato.

Il modello di domanda, in entrambi i casi, è predisposto contemplando le varie fattispecie di rilascio di titoli ed in particolare:

A. RILASCIO DEL PERMESSO DI SOSTA GRATUITO

B. RILASCIO DI NUOVO PERMESSO DI SOSTA GRATUITO PER CAMBIO DI RESIDENZA

C. RILASCIO DI NUOVO PERMESSO DI SOSTA GRATUITO PER CAMBIO DI AUTOVETTURA

D. RILASCIO DEL BOLLINO PER IL RINNOVO PERMESSO DI SOSTA GRATUITO

E. RILASCIO DEL DUPLICATO DEL PERMESSO DI SOSTA GRATUITO PER SOSTITUZIONE DEL PARABREZZA

F. RILASCIO DELL’ ABBONAMENTO DI SOSTA AGEVOLATO

G. RILASCIO DI NUOVO ABBONAMENTO AGEVOLATO PER CAMBIO DI RESIDENZA

H. RILASCIO DI NUOVO ABBONAMENTO AGEVOLATO PER CAMBIO DI AUTOVETTURA

I. RILASCIO DEL DUPLICATO DELL’ABBONAMENTO AGEVOLATO PER SOSTITUZIONE DEL PARABREZZA

Sono previste altresì quattro sezioni, la prima relativa all’autovettura, la seconda alla famiglia anagrafica, la terza all’unità abitativa e la quarta riguardante il box auto.

Con riferimento all’autovettura, nei casi previsti, il richiedente dovrà dichiarare:

• Di essere proprietario dell’autovettura per la quale si richiede il permesso gratuito o l’abbonamento agevolato.

• Ovvero di utilizzare l’autovettura per la quale si richiede il permesso gratuito o l’abbonamento agevolato in virtù di contratto di locazione finanziaria (Leasing).

• Ovvero di utilizzare l’autovettura per la quale si richiede il permesso gratuito o l’abbonamento agevolato in virtù di contratto di Comodato. In tal caso dovrà dichiarare:

• Data, serie e numero di registrazione del contratto di Comodato presso l’Agenzia delle Entrate;

• Ovvero che il contratto di comodato dell’autovettura non è registrato in presenza di rapporto di parentela di primo grado con il comodante convivente.

• Ovvero che il comodato risulta da trascrizione temporanea sul libretto di circolazione effettuata ai sensi dell’art. 94, comma 4-bis de CdS.

Con riferimento alla famiglia anagrafica, nei casi previsti, il richiedente dovrà dichiarare la propria famiglia anagrafica, così come risultante dallo Stato di famiglia dell’Anagrafe del Comune di Lecce.

Con riferimento all’unità abitativa, nei casi previsti, il richiedente dovrà dichiarare:

• Di essere proprietario dell’unità abitativa nella quale la famiglia è residente.

• Ovvero che l’unità abitativa nella quale la famiglia risiede è di proprietà di altro componente della stessa famiglia anagrafica

• Ovvero che La famiglia è residente nell’unità abitativa in virtù di contratto di Locazione/Comodato. In tal caso dovrà dichiarare:

• Data, serie e numero di registrazione del contratto di Locazione/Comodato presso l’Agenzia delle Entrate;

• Ovvero che in mancanza di registrazione del contratto di locazione o di comodato dell’unità abitativa egli stesso o altro componente della famiglia anagrafica ha assolto gli oneri relativi all’ultimo pagamento della TARI (ex TARSU);

• Ovvero che il contratto di comodato dell’unità abitativa non è registrato in presenza di rapporto di parentela di primo grado con il Comodante.

• Che l’unità abitativa nella quale la famiglia è residente ha destinazione d’uso di “Civile abitazione”.

• Che in relazione alla stessa unità abitativa non è stato rilasciato alcun permesso gratuito di sosta in corso di validità per altra autovettura.

Con riferimento al box auto, nei casi previsti, il richiedente dovrà dichiarare:

• Che egli stesso o i componenti della famiglia anagrafica non sono possessori o proprietari di box auto, autorimessa o posto auto nella zona tariffata di riferimento, delimitata da segnaletica verticale riportante la dicitura “esclusi residenti del settore….”, ricomprendente l’abitazione dell’avente diritto.

• Che egli stesso o i componenti della famiglia anagrafica sono possessori o proprietari di box auto ma che lo stesso è inidoneo dal punto di vista dimensionale per ogni singola vettura posseduta dai componenti il nucleo familiare ovvero che lo stesso è inagibile per motivi indipendenti dalla volontà del possessore o proprietario, esclusa la diversa destinazione d’uso. A tal fine autorizza SGM SpA ad effettuare con sopralluogo la verifica dell’inidoneità del box auto.

• Che egli stesso o i componenti della famiglia anagrafica sono possessori o proprietari di box auto ma l’unica autovettura nelle disponibilità della famiglia anagrafica è alimentata a GPL, convertita in post-vendita o venduta direttamente dalla case automobilistiche in data antecedente al 1° gennaio 2001 ovvero che l’unica autovettura nelle disponibilità della famiglia anagrafica è alimentata a GPL, convertita in post-vendita o venduta direttamente dalla case automobilistiche in data successiva al 31 dicembre 2000 ma il box auto è ubicato oltre il primo piano interrato (2°, 3°, ecc. piano interrato).

Nel modello di domanda sono inoltre indicati i documenti da allegare a seconda del tipo di richiesta. Sottoscrivendo il modulo di domanda il richiedente è consapevole del fatto che chiunque rilascia dichiarazioni mendaci, forma atti falsi o ne fa uso nei casi previsti dall’art. 76 del D.P.R. 445/2000 è punito ai sensi del Codice penale e delle leggi speciali in materia. Prende altresì atto che S.G.M. S.p.A. si riserva ogni azione per la verifica di quanto dichiarato e che nei casi di reati perseguibili d’ufficio la stessa dovrà presentare denuncia all’Autorità Giudiziaria ai sensi delle leggi vigenti.

Se nel corso delle verifiche dovesse emergere una qualsiasi anomalia, SGM S.p.A. provvederà a convocare l’utente a mezzo lettera raccomandata A/R per i possibili chiarimenti. Qualora l’utente non giustifichi l’anomalia emersa lo stesso dovrà immediatamente restituire il permesso gratuito e/o agevolato impropriamente detenuto con l’obbligo di corrispondere alla S.G.M. S.p.A. un importo pari al numero di giorni di improprio utilizzo del permesso (vale a dire dalla data del rilascio o cessazione dei requisiti dichiarati fino al giorno in cui il permesso è stato in possesso del richiedente) moltiplicato per dieci ore giornaliere, per giorno feriale, per la tariffa oraria vigente nella zona di residenza.

In mancanza di restituzione del permesso gratuito e/o agevolato ovvero nel caso in cui l’utente non risponda alla convocazione nel termine stabilito, il titolo sarà annullato d’ufficio. Il permesso gratuito e/o agevolato perderà pertanto ogni validità ai fini della sosta del veicolo che sarà oggetto di verbalizzazione da parte del personale preposto ai controlli su strada.

Rilascio del permesso di sosta gratuito e dell’abbonamento agevolato forfettario

Il personale addetto provvederà a consegnare il permesso gratuito e/o il bollino annuale di rinnovo, entro tre giorni dalla richiesta, dietro emissione di fattura e/o ricevuta fiscale intestata all’utente dell’importo di € 5,00. Il personale addetto provvederà a consegnare l’abbonamento agevolato (trimestrale, semestrale, annuale) contestualmente alla richiesta, dietro emissione di fattura e/o ricevuta fiscale intestata all’utente dell’importo previsto per ogni singolo titolo. Nel modulo di domanda è prevista una sezione per la delega al ritiro del permesso gratuito e/o abbonamento agevolato.

Spese per l’emissione e la gestione del permesso di sosta gratuito

E' previsto a carico dei beneficiari dei permessi gratuiti il rimborso delle spese sostenute da SGM SpA per l’emissione e la gestione del singolo permesso gratuito, nella misura di € 5,00 all’anno.

Costo dell’abbonamento agevolato forfettario

Abbonamento trimestrale € 50,00 IVA compresa. Abbonamento semestrale € 100,00 IVA compresa. Abbonamento annuale € 190,00 iva compresa.

Torna in alto

News sosta tariffata

  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next

Si terrà a Lecce domani, domenica 26 novembre, la Maratona del Barocco. In occasione della manifestazione, che interesserà buona parte del territorio urbano ed extraurbano, i percorsi di alcune linee...

25-11-2017

Leggi di più

SGM S.p.A. ricerca candidati per il conferimento dell’incarico di Direttore dell’Esercizio dell’Impianto Filoviario della città di Lecce. Durata dell’incarico un anno, prorogabile sino al 31.12.2020, con proroghe esercitabili di sei...

20-11-2017

Leggi di più

Rinnovo permesso gratuito di sosta residenti anno 2018

11-10-2017

Leggi di più

Scaduto il termine per il rinnovo del permesso gratuito di sosta residenti anno 2017

17-01-2017

Leggi di più

Chiusura City Terminal 09/01/2017 ore 18.00.

09-01-2017

Leggi di più

Rinnovo permesso gratuito di sosta residenti anno 2017

14-10-2016

Leggi di più

Nel rispetto della direttiva 2009/136/CE, siamo ad informarla che il ns. sito utilizza cookies

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo